Sentiero GEA dal Monte Sillara al Monte Molinatico

per importanti informazioni leggi la pagina iniziale "Sentieri Appennino"

Monte Sillara (versante parmense) - Cordiali saluti
Bruno Romiti
Mappa n. 24 da Passo Cisa a M. Molinatico (2): normali difficoltà di andare per monti
Mappa n. 23:dal Passo della Cisa a M. Molinatico (1). Normali difficoltà di andare per monti.
Mappa n. 22: da Groppo del Vescovo a Passo della Cisa: con discesa ripidissima si scende alla sottostante sella; fare attenzione a non prendere l' "anda". C'è poi una buona salita fino al Monte Valoria e quindi la lunga discesa verso il Passo della Cisa.
Mappa n. 21: da M. Fontanini a Groppo del Vescovo. La discesa verso il Groppo del Vescovo è su una carraia, a tratti scivolosa per la presenza di pietrisco. Successivamente c'è una salita ed un tratto in diagonale per raggiungere la cima. Se non si vuole salire si può prendere una carraia a destra, non segnata, che si ricongiunge al sentiero GEA alla sella sotto il Groppo del Vescovo.
Mappa n. 20: da M. Borgognone a M. Fontanini: è sufficiente camminare.
Mappa n. 19: da congiunzione sent. 128 al Passo del Cirone e M. Borgognone: non ci sono difficoltà da segnalare.
Mappa n. 18: dalla Bocchetta del M.Tavola a congiunzione sent. n. 128: solo una ripida discesa dopo il tratto prativo, nel bosco soprastante il punto di congiunzione con il sent. n. 128.
Mappa n. 17: dal Monte Orsaro alla Bocchetta del M.Tavola. Breve salita impegnativa prima della cima del Monte Fosco; da qui discesa a tratti ripidissima nel bosco fino alla Bocchetta del Monte Tavola: fare attenzione a non prendere l' "anda".
Mappa n. 16: dal Monte Monte Marmagna al Monte Orsaro. Discesa e salita impegnative fra il M. Marmagna ed il M. Braiola. Dalla Bocchetta dell' Orsaro alla successiva vetta, salita impegnativa ed a tratti scoscesa: fare attenzione. Dalla Bocchetta dell' Orsaro: sentiero 729 per il Lago Santo Parmense. Nota Bene: questa ed altre mappe, in cui sono unite cartine realizzate con diversi metodi di riferimento (riconoscibili dai diversi colori) sono state "configurate" per rendere precisi i dati riportati nella mappa a due colori; pertanto i sentieri posati sulla mappa in bianco e nero risultano spostati rispetto ai dati cartografici (ad es. il sentiero che passa nel Lago Santo!).
Mappa n. 15: dal Monte Aquila al Monte Marmagna. Dal Passo di Monte Aquila si può scendere al rifugio Mariotti al Lago Santo percorrendo il sentiero n. 119A. Dopo un centinaio di metri dal Passo del Monte Aquila, per il sentiero GEA, si deve risalire sul crinale, a sinistra, percorrendo un breve tratto scosceso e con roccette; al termine del successivo tratto di crinale prativo, si deve affrontare un punto esposto, con la presenza di pietrisco, della lunghezza di qualche metro, che porta alla sommità del Monte Aquilotto (denominazione locale e non cartografica); la successiva breve discesa è sempre scoscesa, però non pericolosa se affrontata con cautela ed attenzione. Comunque, prima di iniziare il tratto esposto è possibile prendere, a destra, una stretta traccia su terreno prativo e con qualche pietra, che aggira il percorso di crinale e si ricongiunge al sentiero GEA appena dopo la discesa dalla vetta. Anche questo tratto va percorso con attenzione. Dalla Sella dopo il Monte Aquilotto si può raggiungere il Rifugio Mariotti Al Lago Santo, scendendo a destra per il sentiero n. 723.
Mappa n. 14: dal Passo di Badignana al Monte Aquila. Subito dopo il Passo di Badignana il tratto di Crinale fino al Passo delle Guadine è stato CHIUSO come Sentiero GEA in quanto pericoloso per tratti esposti. Bisogna quindi percorrere il sentiero n. 715A fino alla Fontana del Vescovo, quindi il sentiero n. 715 fino alle Capanne di Badignana e da qui il sentiero n. 719, a salire, fino al Passo delle Guadine. Nel tratto finale si passa in una pietraia. Dal Passo delle Guadine si può raggiungere il Rifugio Mariotti al Lago Santo Parmense percorrendo il sentiero n. 719.
Mappa n. 13: dal M. Sillara al Passo di Badignana. Discesa ripida e scoscesa dal M. Sillara; un po' di impegno al M. Paitino nonché prima e dopo il M. Matto.

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...

Lorgna Pier Ercole | Risposta 14.12.2016 20.49

Commosso , bravo!!! mi hai fatto ricordare la caduta rovinosa di mio padre Lorgna Gino,alpinista, da me e dai Lunigianesi SALVATO con elicottero

rossi valentino | Risposta 18.08.2016 16.53

Veramente interessante e ben fatto. Complimenti.

Lorgna Pier Ercole 14.12.2016 20.39

commosso amando queste montagne "l'Appennino Tosco -Emiliano ; lo sai che un poeta lo ha chiamato " L'ARPA".E'VERO,QUANDO TIRA "LA TRAMONTANA" ..è Musica !!

Daniele | Risposta 08.08.2016 15.12

Il sentiero 112 secondo le indicazioni fornite è introvabile.

Sevrino rungger | Risposta 27.07.2016 15.44

per curiosità nel preparare le mie escursioni sono arrivato in questo sito che apprezzo moltissimo. Vedo altresì che i tracciati comprendono l' Europeo E 1!

Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

25.10 | 12:18

a meta giugno ho personalmente risegnato tutto il percorso da rocca sigillina fino a 100 metri dalla cima con colore arancione e giallo...

...
23.10 | 10:53

mappa molto interessante, boschi straordinari ,strade al limite della percorribilità con molta molta necessità di manutenzione

...
30.08 | 16:29

la sottosezione CAI di Filattiera ha (RI)segnato recentemente il percorso partendo dal bivio dopo la tesa dei corvi

...
02.11 | 10:14

BUONGIORNO...HO AVUTO NOTIZIA DELLA RISTRUTTURAZIONE DELLA CAPANNA DEL GIOVARELLO? QUALCUNO SA DARMI MAGGIORI INFORMAZIONI

...
A te piace questa pagina